Opere di Giovanni Boccaccio

Caccia di Diana

Il testo è tratto da G. Boccaccio, Caccia di Diana, a cura di I. Iocca, Roma, Salerno Editrice, 2016, pp. 3-127.

Il testo, liberamente scaricabile e interrogabile, con qualche revisione, è stato ottimizzato per la consultazione e le ricerche on line. Non sono incluse le sezioni introduttive, le notizie bibliografiche, le note di commento e gli altri materiali di approfondimento critico contenuti nel volume, con la sola eccezione di un estratto della Nota al testo. 
Si ringrazia la Salerno Editrice per la generosa concessione.

Autore secondario

Iocca, Irene

Editore

Salerno Editrice, Roma 2016

Data

1334

Struttura

    Canto I
    I. 1-15. Il poeta pensoso sente il messaggero di Diana chiamare a raccolta trentatré nobildonne napoletane. 16-45. Catalogo di donne. 46-51. La bella donna il cui nome si tace. 52-58. Il poeta segue il gruppo che si allontana.
    Canto II
    II. 1-24. Descrizione della valle. 25-30. Abluzione delle donne nel rivo. 31-48. Diana forma i gruppi, stabilisce le direzioni, equipaggia le cacciatrici e si dirige a est insieme al suo schieramento. 49-54. Il gruppo si divide: una parte sale al monte e l’altra resta a valle. 55-58. Comincia la caccia.
    Canto III
    III. 1-15. Diana uccide un capriolo. 16-24. Le direzioni di caccia. 25-33. Caterina Pipina e la Crespana uccidono due lepri. 34-45. Caterina Caradente uccide un cinghiale. 46-52. Biancifiore, Caterina Affellapane e Mariella Melia uccidono tre cervi. 53-61. Inseguono un lupo con Caterina di Serpando che poi l’uccide.
    Canto IV
    IV. 1-13. Il gruppo della bella donna. 14-34. La bella donna uccide una lonza. 34-48. Zizzola Barrile insegue un cervo insieme a Ciancia Barrile che l’uccide. 49-58. Zizzola uccide due volpi e torna a valle.
    Canto V
    V. 1-33. Beritola Carafa e Sobilia Capece uccidono due orsi. 34-54. Principessella con l’inganno cattura e uccide un cucciolo di leone. 55-56. Berarda de’ Gattoli cattura sei istrici.
    Canto VI
    VI. 1-12. Caterina e Berita de’ Brancazzi uccidono due tigri. 13-21. Lo schieramento di Isabella Scrignaria. 22-33. Ceccola uccide un cinghiale. 34-39. Mignana, Isabella e Vannella catturano lepri e conigli a valle. 40-42. Isolda uccide un lupo. 43-58. Alessandra e Linella, correndo in aiuto di Isolda, uccidono tre lupi.
    Canto VII
    VII. 1-7. Presentazione della parte del gruppo di Fiore Curiale che sale al monte. 8-32. Fiore Curiale e Fiore Canovara con l’inganno catturano un unicorno. 33-36. Le stesse catturano due cervi. 37-51. Letizia Moromile cattura un cinghiale. 52-58. Presentazione di parte del gruppo di Fiore Curiale rimasto a valle.
    Canto VIII
    VIII. 1-2. Al gruppo di Fiore Curiale rimasto a valle si aggiunge Giovannola de’ Coppoli. 4-27. La caccia del girfalco alla gru. 28-42. Verdella di Berardo col falcone caccia un mallardo. 43-58. Lucciola e Giovannola de’ Coppoli catturano un maragone, un paolino, mallardi e molti altri uccelli d’acqua.
    Canto IX
    IX. 1-27. Ingresso nella valle di nuove cacciatrici. 28-51. Costituzione e presentazione dello schieramento di Marella Caracciolo. 52-58. Lo schieramento di Iacopa Aldimaresca si dirige a sud.
    Canto X
    X. 1-7. Presentazione dello schieramento di Iacopa Aldimaresca. 8-18. Presentazione dello schieramento di Zizzola Faccipecora diretto a ovest. 19-27. Presentazione dello schieramento di Caterina Sighinolfi. 28-33. Vannella cattura un castoro. 34-58. Serella de’ Brancazzi e le compagne uccidono un elefante.
    Canto XI
    XI. 1-15. Lariella Caracciolo e Serella de’ Brancazzi catturano quattro cervi. 16-21. Peronella d’Arco cattura un capriolo. 22-24. Zizzola e Cecca Fagiano ne catturano altri due. 24-48. Vannella de’ Brancazzi, Dalfina di Barasso e Gostanza Galeota catturano tre cinghiali. 49-58. Iacopa Aldimaresca e Marella Passerella trovano un serpente in una buca.
    Canto XII
    XII. 1-50. Mariella Passerella, Iacopa Aldimaresca, Marella Piscicella e Dalfina di Barasso uccidono un serpente e i suoi sei figli. 51-58. A Zizzola Faccipecora viene incontro un leopardo.
    Canto XIII
    XIII. 1-9. Zizzola Faccipecora uccide un leopardo. 10-24. Biancola Carafa uccide un daino. 25-33. Presentazione di Giacopella Embriaca e Tanzella dell’Acerra. 34-51. Giacopella uccide una pantera. 52-58. Un toro costringe Tanzella a interrompere il suo cammino.
    Canto XIV
    XIV. 1-29. Tuccella Serisale viene in aiuto di Tanzella dell’Acerra e uccide un toro. 29-36. A loro si aggiunge Caterina Carafa. 37-42. Tuccella uccide un istrice. 43-48. Caterina Carafa uccide un capriolo. 49-58. Caterina Sighinolfi cattura un’idra.
    Canto XV
    XV. 1-18. Covella d’Arco e Berita Galeota catturano due cigni. 19-36. Mitola Caracciolo, in compagnia di Zizzola d’Alagna, cattura due mallardi. 37-58. Covella d’Anna insegue e infine cattura uno struzzo.
    Canto XVI
    XVI. 1-24. È mezzogiorno: Diana raccoglie le cacciatrici nella valle. 25-33. Alle cacciatrici si unisce Zizzola d’Anna. 34-45. Diana ordina di offrire le prede in sacrificio a Giove. 46-58. Le donne si rifiutano e Diana si allontana crucciata.
    Canto XVII
    XVII. 1-12. La bella donna decide di offrire le prede in sacrificio a Venere. 13-27. Invocazione. 28-36. Arrivo di Venere. 37-51. Trasformazione delle prede in giovani amanti. 52-54. Venere abbandona la valle. 55-58. Dopo il miracolo gli amanti attendono la ricompensa.
    Canto XVIII
    XVIII. 1-15. Il poeta rivela d’essere un cervo: partecipando al miracolo diventa uomo e viene offerto alla bella donna. 16-35. Lode della bella donna. 36-48. Preghiera agli amanti. 49-58. Epilogo.